#PINKPARADE

La maternità dopo il tumore al seno: una speranza concreta

Dopo aver parlato di prevenzione del tumore al seno, nel nostro secondo articolo parliamo di maternità.




Data di pubblicazione
05 agosto 2016
Dopo aver parlato di prevenzione del tumore al seno, nel nostro secondo articolo parliamo di maternità.
Ogni anno in Italia ci sono 2 mila nuove diagnosi di tumore al seno di donne in età ancora fertile (sotto i 40 anni).
La chemioterapia per la sua tossicità ha sempre ridotto le probabilità di avere un figlio dopo la malattia a causa del rischio di sviluppare una menopausa precoce.
L’unica soluzione per avere figli era congelare gli ovociti prima della terapia per poi procedere, a guarigione avvenuta, alla fecondazione in vitro.

Ma la ricerca e le sperimentazioni fatte negli ultimi anni hanno ridato speranza a molte donne e future madri. Per proteggere le ovaie dagli effetti della chemio è stata ideata una terapia a base di ormoni ipotalamici somministrati prima, e durante la cura.

I risultati dello studio, pubblicati nel 2011 sul Journal of the American Medical Association parlavano chiaro e dimostravano che solo l’8% delle donne trattate con gli ormoni LHRH e chemioterapia andavano incontro a menopausa precoce rispetto ad oltre il 20% delle donne trattate con la chemioterapia senza il trattamento ormonale.

Unica nota dolente, i farmaci purtroppo non sono rimborsabili dal Servizio Sanitario Nazionale. Le richieste per la rimborsabilità di questi farmaci sono state inoltrate alle autorità di competenza, che però non hanno ancora concesso l’autorizzazione per questa indicazione salva-fertilità. In sostanza significa che, al momento, la terapia è ancora a carico delle pazienti.

La ricerca ha svolto un ruolo fondamentale negli ultimi anni dando a molte donne la possibilità di diventare madri anche dopo la malattia. Ma la ricerca ha bisogno di andare avanti senza intoppi. Vi aspettiamo numerosi alla Pittarosso Pink Parade,perché il contributo di ognuno di noi farà la differenza. L’appuntamento per tutti è sul sito www.pittarossopinkparade.it e nei negozi PittaRosso per effettuare l’iscrizione.